5 euro di Bonus

Accedi
Ultimo aggiornamento 14 Jul, 2018

GM auto senza volante e pedali

In evidenza GM Cruise AV GM Cruise AV

Questa è la settimana del Salone dell'Auto di Detroit, ed è dunque lecito attendersi diversi annunci importanti dai produttori automobilistici. Inizia General Motors con un annuncio che riguarda da vicino il mondo della tecnologia e che viene fatto nel momento adatto per sfruttare la coda lunga del CES.

La nuova vettura fa parte della quarta generazione di veicoli Chevrolet Bolt, auto all-electric che vengono collaudate sulle strade pubbliche nei dintorni di San Francisco e Phoenix. Quando l'impianto di produzione di Orion, Michigan, entrerà a regime, poi, le auto della famiglia Bolt verranno inserite nel servizio di ride-hailing in diverse città americane. Con questo termine si intende l'applicazione delle economie on demand al trasporto a pagamento di nuova generazione.

"Viviamo un momento molto emozionante della storia dei trasporti e per questo siamo contenti di iniziare la produzione della prima auto senza i sistemi di controllo tradizionali", sono le parole di Dan Ammann, Presidente di GM. "E' un momento altamente simbolico che vogliamo condividere con tutti".

Al CES molti produttori hanno fatto annunci inerenti il mondo dell'automotive, all'interno di una serrata corsa all'innovazione e alle prestazioni. Da Nissan a Toyota, da Kia Motors a Jaguar Land Rover, da Ford a Byton, si sono susseguiti annunci di ogni tipo, che hanno riguardato vari aspetti della guida autonoma come il parcheggio assistito, i display per l'infotainment, la rilevazione del tasso alcolemico, la connettività, le applicazioni di realtà aumentata alla guida e molto altro ancora.

GM, dal canto suo, cerca di anticipare i rivali in quello che è il suo progetto: Ford, difatti, ha già annunciato un'auto con caratteristiche simili per il 2021, mentre Waymo, società del gruppo Alphabet e quindi Google, è in procinto di lanciare il primo servizio di ride-hailing commerciale a Phoenix servendosi di minivan senza conducente.

GM è la prima fra queste compagnie a mostrare come saranno gli interni dei nuovi veicoli senza volante e pedali, curiosamente simmetrici rispetto a quanto siamo abituati a vedere in una plancia di auto tradizionale e con molto più spazio, sia sopra che sotto.

Ciascun veicolo autonomo di GM equipaggia due sistemi per il tracciamento dei dati provenienti dai sistemi di sicurezza del veicolo, in modo da consentire ai tecnici di capire nel dettaglio quali cause hanno portato all'incidente. Secondo l'unità di self-driving dei veicoli General Motors, Cruise Automation, sei incidenti si sono verificati nel solo mese di settembre 2017 per quanto concerne i veicoli GM.

 ©auto.hwupgrade.it

Video

Ultima modifica ilMartedì, 16 Gennaio 2018 13:44

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

INFORMATIVA - Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Cliccando su Accetta Cookie, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Altrimenti potrai consultare la Cookie Policy.